Cucina senza senza con Irene


Zuppa di carciofi farro e ceci
febbraio 21, 2010, 5:25 pm
Filed under: Zuppini | Tag: , ,


Tempo occorrente: 6 ore di ammollo, 40 minuti di preparazione
Ingredienti per 4 persone
4 carciofi
4 cipollotti
200 gr di farro
200 gr di ceci
3 spicchi d’aglio
2 chiodi di garofano
2 foglie d’alloro
2 rametti di rosmarino
Qualche foglia di prezzemolo
Sale grosso marino integrale
Sale fino marino integrale
2 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva

In due pentole diverse cuocere in acqua bollente il farro e i ceci. Aromatizzare entrambe con una foglia d’alloro, uno spicchio d’aglio steccato con un chiodo di garofano e sale. Continuare la cottura per 20 minuti. Intanto mondare, lavare e affettare i cipollotti e i carciofi, sistemarli in un pentola coprirli d’acqua, aggiungere un rametto di rosmarino, salare e far cuocere 15 minuti. Mondare il gambo dei carciofi, tagliarlo a piccoli cubetti e passarli in una piccola padella con olio e aglio. Tenerli da parte aromatizzando con rosmarino tritato Scolare separatamente i cereali e i legumi una volta cotti. Prendere metà dei ceci e una parte del brodo di carciofi, passarli al mixer e rimettere nel resto del brodo di carciofi, far addensare un attimo. Mescolare anche il resto degli ingredienti aggiustare di sale. Mescolare il resto degli ingredienti alla zuppa e servire decorando con rosmarino, alloro e i gambi di carciofo al rosmarino.

Praticamente una pozione magica contro il raffreddore ancora agguerritissimo.



Datteri cardamomo, cannella e mandorle
gennaio 3, 2010, 9:02 pm
Filed under: Dolci | Tag: ,

Tempo occorrente 5 minuti
Ingredienti per 8 datteri ripieni

8 datteri di media grandezza
2 cucchiai da minestra di farina di mandorle
½ cucchiaino da the di cardamomo in polvere
½ cucchiaino da the di cannella in polvere
1 cucchiaino da the di panna di soja
8 mandorle già pelate

Denocciolare i datteri e inciderli per il lungo. Mescolare in una piccola ciotola la farina di mandorle, e le spezie. Legare con la panna di soja. Riempire i datteri e decorare con una mandorla.

I primi dolcetti del nuovo anno….ron-ron.



Zenzero Candito
dicembre 27, 2009, 5:06 pm
Filed under: Dolci | Tag: , ,

Tempo occorrente: 12 ore di preparazione, 24 di riposo
Ingredienti per 100 pezzi

400 gr di zenzero
500 gr di fruttosio
160 gr d’acqua

Pelare lo zenzero e tagliarlo a pezzetti più regolari possibili, di circa un cetimetro di lato, ottenendo 250 gr di prodotto tagliato.

In una pentola di coccio portare a sciogliere il fruttosio e l’acqua, unire lo zenzero.

Una volta in ebollizione far cuocere per 5 minuti. Spegnere e far raffreddare completamente, ci vogliono circa 4 ore. Ripetere questa operazione altre 2 volte. Estrarre i pezzetti di zenzero e lasciarli scolare su una gratella da pasticceria per 24 ore, poi passare ogni pezzetto nel fruttosio fresco in modo da ricoprire ogni candito come fosse una gelatina.

Ma quale gelatina? Le gelatine zuccherose e morbide hanno sapori sciroppevoli come mora, lampone. Lo zenzero candito fa diverso: dolce sì, ma piccante da arroventare tutto quello che attraversa al suo passaggio. Ah dimenticavo Barbara, che è un’esperta in materia, consiglia di assaporarlo accompagnato da the nero assam. L’unico che tiene testa al forte carattere di questo candito eccentrico.



Crepes di grano saraceno alla crema di nocciole mandorle e cannella
dicembre 13, 2009, 6:50 pm
Filed under: Dolci | Tag: ,

Tempo occorrente: 10 minuti
Ingredienti per 4 persone:
4 cucchiai di farina di grano saraceno
2 dl di latte d’avena
1 presa di cannella in polvere
4 cucchiai di crema di nocciola senza zucchero
30 gr di mandorle sfilettate
24 chicchi di caffè ricoperti di cioccolato
1 cucchiaio di margarina

Stemperare la farina di grano saraceno con il latte d’avena aromatizzare con la cannella. In un padellino sciogliere un quarto della margarina, quando sfrigola unire la pastella di grano saraceno. Cuocere finchè la superficie è uniforme e croccante.
Trasferire la crepe su carta assorbente, scolando l’unto in eccesso. Distribuire un cucchiaio di crema di nocciola, chiudere la crepe e metterla su un piatto decorando con le mandorle ed i chicchi di caffé ricoperti di cioccolato.

Stanno iniziando gli stravizi di fine anno, anche senza-senza. Temo già gli zuppini depuranti fra qualche settimana.



Zuppino alla zucca, mandarino, zenzero e cannella
dicembre 6, 2009, 9:01 pm
Filed under: Zuppini | Tag: , , ,

Tempo occorrente: 30 minuti
Ingredienti per 4 persone:

800 gr di polpa di zucca tagliata a dadini
180 gr di riso
1 patata grossa
1 porro
1 pezzo di zenzero
Cannella in polvere
Noce moscata
Chiodo di garofano
2 mandarini provenienti da agricoltura biologica
Sale grosso marino integrale
2 cuccchiai d’olio

In una ciotola versare 2 cucchiai d’olio, grattugiare noce moscata, aggiungere cannella. Sbucciare i mandarini, spremere le bucce e unire il tutto all’olio. Lasciare riposare
Mondare, lavare e affettare il porro. Sbucciare lo zenzero.
In una pentola mettere la polpa di zucca, grattugiare la patata, aggiungere il chiodo di garofano, lo zenzero, una presa di sale grosso. Lasciare bollire per 20 minuti. In un’altra pentola portare ad ebollizione abbondante acqua, salare e versare il riso. Far cuocere 6 minuti. Tenere da parte 4 cucchiai d’acqua calda, scolare il riso e raffreddarlo sotto l’acqua fredda corrente. Nei 4 cucchiai d’acqua calda sciogliere del sale. Unirlo a riso e versare tutto nell’olio aromatizzato. Estrarre lo zenzero e frullare a crema la zucca con le altre verdure, aggiungere il riso Servire decorando con cannella e bucce di mandarino.

Una ricetta che coniuga la zucca di mantovana memoria e gli agrumi delle coste lambite dal mediterraneo. Andrei in vacanza con un take away di zuppino sempre pronto.



Cioccolata Calda senza senza
dicembre 1, 2009, 8:20 pm
Filed under: aperture | Tag: , , , ,

Da oggi potete trovare Soyadrink anche al bar, grazie ad un progetto di collaborazione tra Valsoia ed Eraclea che ha l’obiettivo di rendere disponibile in versione vegetale l’ampia varietà Eraclea di cioccolate, cappuccini, frappè… per coloro che, per necessità o per scelta, non consumano prodotti a base di latte vaccino.

Finalmente il piacere di chiaccherare davanti a una cioccolata calda esce dalle mura domestiche, lasciando a casa, per una volta, pentolini ribollenti. Cercate e chiedete la cioccolata calda: la trovate nel vostro bar preferito. Da oggi in poi.

Il senza-senza si propaga come un’onda dal bar al sole 24 ore. Non ci credete? Leggete il nano racconto n°78 della sezione “Fantasy” di twitteratura.



Zuppino di avena, zucchine, patate e porri
novembre 22, 2009, 9:39 pm
Filed under: Zuppini | Tag: ,

Tempo occorrente: 40 minuti di preparazione, 8 ore di ammollo
Ingredienti per 4 persone:

2 patate medie
2 zucchine medie
1 porro
120 gr di avena lasciata precedentemente in ammollo per 8 ore
2 foglie d’alloro
2 spicchi d’aglio
2 chiodi di garofano
1 pezzetto di zenzero
Timo
Olio extra-vergine d’oliva
Sale grosso marino integrale

Lavare e mondare le zucchine, il porro. Sbucciare le patate e l’aglio.
In una pentola ampia passare alla grattugia le zucchine e le patate.
Su un’assina affettare sottilmente il porro e unirlo al resto delle verdure, aggiungere un litro e mezzo d’acqua. Insaporire con 1 foglia di alloro e uno spicchio d’aglio e un chiodo di garofano. Mettere sul fuoco e lasciar cuocere 25 minuti. Intanto portare ad ebollizione una pentola media d’acqua unire uno spicchio d’aglio, un chiodo di garofano e l’avena. Far cucocere 20 minuti, quindi scolarla ed aggiungerla alle verdure.
Servire con un giro d’olio a crudo e qualche rametto di timo.

Lodevole: Una soluzione per affrontare la pioggerellina fine fine di una grigia domenica di novembre. Peccato che lo zuppino non renda la pelliccia impermeabile.