Cucina senza senza con Irene


Verza Kinetica
gennaio 30, 2010, 10:50 pm
Filed under: sfizi | Tag: ,

Tempo occorrente: 60 minuti
Ingredienti per 4 persone:

1 verza piccola
120 gr di lenticchie rosse
1 spicchio d’aglio
8 zucchine piccole
2 cucchiai di farina di riso
1 cucchiaino di paprica
2 chiodi di garofano
Buccia di un limone
Un rametto di basilico
Qualche pistacchio
1 noce di margarina
2 cucchiai di farina di mais
Sale fino marino integrale
Sale grosso marino integrale

Mettere a cuocere le lenticchie rosse con il doppio del volume d’acqua e farle cuocere circa 15 minuti insieme allo spicchio d’aglio steccato con i chiodi di garofano. Quando le lenticchie saranno gonfiate e morbide, unire la paprica, salare e spolverizzare con un cucchiaio di farina di riso, far sobbollire ancora un minuto e spegnere. Aggiustare di sale. Mondare, lavare e affettare le zucchine. Farle cuocere per circa 15 minuti coperte a filo d’acqua. Quando saranno morbide, schiacciarle con una forchetta, unire la buccia di limone e un cucchiaio di farina di riso, far sobbollire ancora un minuto, spegnere e unire le foglie di basilico. Aggiustare di sale Mettere a bollire una pentola capace con acqua abbondante, aggiungere il sale grosso. Intanto mondare e lavare le foglie di verza. Quando l’acqua bollirà sbollentare le foglie di verza, raffreddarle sotto l’acqua corrente, asciugarle, cospargerle d’olio e peperoncino. Imburrare 4 stampi mono-porzione con la margarina, cospargere di farina di polenta eliminandone l’eccesso. Fare strati con foglia di verza, crema di lenticchie alla paprica, foglia di verza, crema di zucchine al basilico. Terminare con la foglia di verza, avendo cura di tagliare le foglie conformemente al recipiente. Mettere in forno pre-riscaldato a 180° per 15 minuti. Servire caldo decorando con qualche pistacchio

Una ricetta di In bocca al lupo a Davide Angheleddu che si avvia, unico artista italiano invitato a Kinetica Art Fair!!!



Chicche di grano saraceno ai broccoletti ripassati
gennaio 10, 2010, 10:36 pm
Filed under: Primi piatti | Tag: ,

Tempo occorrente: 30 minuti di preparazione, 10 minuti
Ingredienti per 4 persone:

200 gr di farina di grano saraceno
120 gr di farina di kamut
500 gr di broccoletti
1 spicchio d’aglio
Una presa di peperoncino
4 filetti d’acciuga
4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva
8 mandorle sgusciate
Sale fine marino integrale
Sale grosso marino integrale

Impastare le due farine con un bicchiere d’acqua e un pizzico di sale fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Ricavare dei rotoli di pasta di un centimetro di diametro e tagliarli con un coltello a cilindretti di un centimetro di lunghezza. Pizzicare i cilindretti tendendo ciascuno tra anulare e pollice.
Mettere a bollire una capace pentola d’acqua e sale grosso.
Mondare e lavare i broccoletti e separarli in cimette. Tritare nel mortaio le mandorle con del sale grosso.
Raggiunta l’ebolizione, gettare i broccoletti nella pentola, far cuoocere 4 minuti. Unire le chicche di grano saraceno. Far cuocere 3 minuti. Scolare e passare sotto l’acqua fredda corrente.
Intanto in una padella far appassire uno spicchio d’aglio con l’olio e i filetti di acciuga. Gettare i broccoletti e le chicche, ripassarli e servire decorando con le mandorle tritate e il peperoncino.

Domani si ricomincia ad andare a lavorare….



Zenzero Candito
dicembre 27, 2009, 5:06 pm
Filed under: Dolci | Tag: , ,

Tempo occorrente: 12 ore di preparazione, 24 di riposo
Ingredienti per 100 pezzi

400 gr di zenzero
500 gr di fruttosio
160 gr d’acqua

Pelare lo zenzero e tagliarlo a pezzetti più regolari possibili, di circa un cetimetro di lato, ottenendo 250 gr di prodotto tagliato.

In una pentola di coccio portare a sciogliere il fruttosio e l’acqua, unire lo zenzero.

Una volta in ebollizione far cuocere per 5 minuti. Spegnere e far raffreddare completamente, ci vogliono circa 4 ore. Ripetere questa operazione altre 2 volte. Estrarre i pezzetti di zenzero e lasciarli scolare su una gratella da pasticceria per 24 ore, poi passare ogni pezzetto nel fruttosio fresco in modo da ricoprire ogni candito come fosse una gelatina.

Ma quale gelatina? Le gelatine zuccherose e morbide hanno sapori sciroppevoli come mora, lampone. Lo zenzero candito fa diverso: dolce sì, ma piccante da arroventare tutto quello che attraversa al suo passaggio. Ah dimenticavo Barbara, che è un’esperta in materia, consiglia di assaporarlo accompagnato da the nero assam. L’unico che tiene testa al forte carattere di questo candito eccentrico.



Zuppa di cicerchia, carote, grano saraceno ai due piccanti
settembre 6, 2009, 7:19 pm
Filed under: Zuppini | Tag: , ,

cicerchiasaracenocarotezenzeroTempo di preparazione: 15 minuti, 6 ore di ammollo, 3 ore di riposo
Ingredienti per 4 persone:

100 gr di cicerchia
100 gr di grano saraceno
200 gr di carote (2 carote medie)
50 gr di zenzero già sbucciato
1 spicchio d’aglio
1 spolverata di paprika
40 gr di noci di macadamia
Sale grosso marino integrale
1 cucchiaio d’olio extra-vergine d’oliva
1,5 lt d’acqua

Lasciare in ammollo la cicerchia per 6 ore.
Grattugiare la carota, lo zenzero, unire la cicerchia scolata e lavata, lo spicchio d’aglio e l’acqua. Portare ad ebollizione, unire il grano saraceno. Cuocere per 10 minuti. Spegnere il fuoco, coprire con un coperchio e lasciar riposare 3 ore.
Servire decorando con paprika, noci di macadamia tritate grossolanamente ed un filo di olio a crudo.

gatta5Zuppino salva-vita, quando si rientra senza voglia di cucinare. Lo riscaldi e mangi tutto quello di cui hai bisogno, le verdure restano colorate, il grano saraceno al dente lo zenzero brillante: è un cibo che passa più tempo a riposare che ad essere cotto.



Rana pescatrice sui pizzoccheri
dicembre 28, 2008, 7:07 pm
Filed under: Piatti unici | Tag:

ranapescatricesuipizzoccheriTempo occorrente 30 minuti di preparazione, 10 minuti di cottura
Ingredienti per 4 persone

75 gr di farina di grano saraceno
225 gr di farina di farro
Mezza tazza da te di acqua tiepida
4 foglie di verza
1 grossa patata
2 cipolle
1 peperoncino fresco
1 rametto di salvia
400 gr di rana pescatrice
4 rametti di rosmarino
6-8 fogliette di basilico
2 cucchiai di margarina
30 gr di mandorle sfilettate

Preparare i pizzoccheri mescolando su un’asse di legno le due farine un pizzico di sale alle erbe e l’acqua, fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica. Stendere l’impasto con il matterello. Tagliare a fettuccine e poi dividerle in piccoli lembi di non più di 3 cm di lunghezza.

Affettare la cipolla sottilmente e mantenendo l’ampiezza di tutto il diametro della cipolla.
Far sciogliere in una padella la margarina, unire peperoncino, salvia, sale alle erbe e aggiungere le rondelle di cipolla. Far imbiondire ed aggiungere qualche cucchiaiata di acqua tiepida per renderle morbide. Intanto in un pentolino anti-aderente dorare le mandorle sfilettate senza aggiunta di grassi.

Pre-riscaldare il forno a 180°. Intanto mettere una pentola d’acqua e sale grosso a bollire. Lavare e tagliare a striscioline le foglie di verza, sbucciare e tagliare a tocchetti la patata. Una volta raggiunta l’ebollizione unire la verdura. In una teglia foderata di carta forno disporre i tocchetti di rana pescatrice. Infornare per circa 10 minuti, tanto che le carni diventino bianche.
Dopo 4 minuti di cottura delle verdure unire i pizzoccheri e lasciar cuocere altri 4 minuti. Scolare il tutto e mantecare con la cipolla, avendo prima tolto il peperoncino e la salvia. Disporre i pizzoccheri su una pirofila ed infornare per 5 minuti. Ultimata la cottura togliere dal forno sia la rana pescatrice che i pizzoccheri. Disporre il pesce sui pizzoccheri e decorare con fogliette di basilico e mandorle sfilettate.

filippa8Polpa bianca, mandorle dorate….normalmente preferisco il pesce a forma di pesce, ma potrei fare un’eccezione di capodanno….