Cucina senza senza con Irene


Zuppa di carciofi farro e ceci
febbraio 21, 2010, 5:25 pm
Filed under: Zuppini | Tag: , ,


Tempo occorrente: 6 ore di ammollo, 40 minuti di preparazione
Ingredienti per 4 persone
4 carciofi
4 cipollotti
200 gr di farro
200 gr di ceci
3 spicchi d’aglio
2 chiodi di garofano
2 foglie d’alloro
2 rametti di rosmarino
Qualche foglia di prezzemolo
Sale grosso marino integrale
Sale fino marino integrale
2 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva

In due pentole diverse cuocere in acqua bollente il farro e i ceci. Aromatizzare entrambe con una foglia d’alloro, uno spicchio d’aglio steccato con un chiodo di garofano e sale. Continuare la cottura per 20 minuti. Intanto mondare, lavare e affettare i cipollotti e i carciofi, sistemarli in un pentola coprirli d’acqua, aggiungere un rametto di rosmarino, salare e far cuocere 15 minuti. Mondare il gambo dei carciofi, tagliarlo a piccoli cubetti e passarli in una piccola padella con olio e aglio. Tenerli da parte aromatizzando con rosmarino tritato Scolare separatamente i cereali e i legumi una volta cotti. Prendere metà dei ceci e una parte del brodo di carciofi, passarli al mixer e rimettere nel resto del brodo di carciofi, far addensare un attimo. Mescolare anche il resto degli ingredienti aggiustare di sale. Mescolare il resto degli ingredienti alla zuppa e servire decorando con rosmarino, alloro e i gambi di carciofo al rosmarino.

Praticamente una pozione magica contro il raffreddore ancora agguerritissimo.

Annunci


Cernia Croccante agli aromi
giugno 6, 2009, 8:26 pm
Filed under: Pesce | Tag: ,

cernia croccante agli aromiTempo occorrente 10 minuti

Ingredienti per 4 persone

500 gr di filetto di cernia

100 gr di farina di polenta

1 manciata di prezzemolo

1 manciata di capperi sotto sale

16 olive verdi denocciolate

8 cucchiai di olio extra-vergine d’oliva

Sale alle erbe

Mondare e lavare il prezzemolo, tritarlo al coltello con i capperi. Scolare e tagliare le olive a rondelle. Unire gli ingredienti in una scodellina e conservare a parte.

Tagliare a piccoli pezzi il filetto di cernia, passarlo nella farina di polenta. Far scaldare l’olio in una padella capace, salare con sale alle erbe e, quando è molto caldo unire i pezzetti di cernia. Far cuocere 2 minuti.

Scolare i pezzetti una volta dorati da entrambe i lati e lasciarli riposare su una carta assorbente 3 minuti. Servire alternando pezzetti di pesce e trito di capperi prezzemolo ed olive.

gatta5

Oggi il sole splende dietro il grigio dei nuvoloni scacciati da un vento forte. Chissà che colori spazzano la laguna di Venezia, in questi giorni?…



Spada al limone, mandorle e rosmarino su crema di piselli novelli
marzo 15, 2009, 1:58 pm
Filed under: Primi piatti | Tag:

spadagliaromiTempo occorrente: preparazione cottura 40 minuti
Ingredienti per 4 persone

2,4 kg di piselli in baccello o 600 gr di piselli sgranati
16 mandorle sgusciate
1 rametto di rosmarino
La scorza di un limone
2 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
2 fette di pesce spada da 400 gr in tutto
Sale marino integrale fine
Sale alle erbe
Sale marino integrale grosso

Sgusciare i piselli.

Far bollire abbondante acqua salata, appena bolle aggiungere il sale grosso e poi i piselli. Far cuocere 6 minuti. Scolare velocemente passando i piselli sotto il getto d’acqua fredda e mettendo qualche cubetto di ghiaccio per mantenere il colore di un bel verde brillante. Passare al mixer i piselli raffreddati con 8 foglie di basilico fresco, sale ed un cucchiaio d’olio.
Spennellare d’olio una scodellina e disporvi la crema ottenuta.
Intanto tritare foglie di rosmarino con le mandorle e la buccia di limone.
Tagliare a piccole losanghe il pesce spada. Far imbiondire in un cucchiaio d’olio lo spicchio d’aglio, unire il sale alle erbe ed il pesce. Far cuocere 4 minuti. Spolverare con il trito di aromi e mandorle.

Su un piatto rovesciare la crema di piselli, adagiarvi sopra il pesce spada e decorare con il trito aromatico.

gatta2Non so più niente dei vicini su per le scale: stanno costruendo l’ascensore. La polvere mi si infiltra sotto i polpastrelli, hanno tolto gli zerbini sotto le porte. Veramente è troppo. Sto in cortile. Esce il sole. Ma quanto ci vuole a costruire un ascensore?